Il sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti per la propria funzionalità. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Per saperne di più consulta la nostra Cookie Policy | Chiudi avviso

Regolazione Attività Produttive

Sanzioni

L'Ufficio Sanzioni emette provvedimenti sanzionatori, di natura amministrativa, a seguito di violazioni commesse da operatori economici ai quali sia stato contestato e notificato un illecito amministrativo, da parte degli organi accertatori.

Gli illeciti più frequentemente contestati riguardano:

  • l'inosservanza di disposizioni concernenti l'etichettatura dei prodotti immessi in commercio;
  • la violazione di disposizioni dettate dal Codice Civile e da altre norme a carico di imprenditori e società.
    E' possibile consultare nel sito camerale la Guida Interattiva Nazionale con tutte le indicazioni per predisporre correttamente le pratiche telematiche da depositare al Registro Imprese;
  • l'inosservanza di leggi poste a tutela dei consumatori in genere
Quando un cittadino riceve un verbale di contestazione può:
  • pagare la sanzione indicata nel verbale entro 60 giorni dalla notifica dello stesso;
    oppure
  • presentare scritti difensivi all'Ufficio Sanzioni della Camera di Commercio, chiedendo, se vuole, di essere ascoltato.

NOTA BENE

Il pagamento entro i 60 giorni estingue il procedimento.
Se oltre al trasgressore è individuato anche un responsabile in solido, il pagamento va effettuato solo una volta e solo da uno dei soggetti.
A conclusione dell’istruttoria, l'Ufficio può emettere:
  • un’ordinanza-ingiunzione, imponendo al trasgressore una pena pecuniaria;
  • un’ordinanza di archiviazione.
L'Ufficio, oltre a seguire l'eventuale contenzioso in caso di impugnazione dell'ordinanza-ingiunzione, provvede anche a gestire l'attività connessa alla riscossione delle sanzioni, attraverso:
  • la predisposizione dei ruoli da inviare al Concessionario della riscossione, al fine del recupero coattivo delle somme iscritte;
  • l'insinuazione nel passivo fallimentare, laddove gli autori delle violazioni o i loro responsabili solidali risultino falliti.

Nel caso in cui il verbale di contestazione sia accompagnato dal sequestro di merce o attrezzature, può essere chiesto il dissequestro (modulo richiesta di dissequestro).

L’interessato che si trovi incondizioni economiche disagiate può chiedere il pagamento rateale dell’Ordinanza (da 3 a 30 rate, il cui importo non può essere inferiore a € 15,00) con domanda in carta semplice ( modulo richiesta di rateizzazione).

La Camera di Commercio di Treviso - Belluno con Determina del Presidente n. 1 del 23.01.2023 ha stabilito di esercitare la facoltà di non applicare l'annullamento parziale di cui alla Legge di Bilancio 2023 art. 1 commi 227 e 228. Leggi l'avviso.

Informazioni alle Imprese

Le imprese possono rivolgersi ai funzionari dell'area per avere conforto sui dubbi relativi le attività da loro svolte, al fine di prevenire la commissione di illeciti amministrativi e le relative conseguenze sanzionatorie.

NEWSLETTER

Vuoi conoscere le iniziative e gli eventi della Camera di Commercio?
Registrati gratuitamente al servizio La Camera Informa

Per informazioni:

Regolazione attività produttive

Sede di Treviso
Piazza Borsa, 3/B - 31100 Treviso, 4° piano
Tel. 0422 595327 - 358 dal lunedì al venerdì dalle 12.00 alle 13.00 e mercoledì pomeriggio dalle 15.00 alle 16.30
e-mail per Regolazione Attività Produttive: regolazione.mercato@tb.camcom.it
e-mail per sanzioni: sanzioni@tb.camcom.it
PEC: cciaa@pec.tb.camcom.it (riceve solo da altre PEC)

Orario
mattino: 9.00 - 12.30 dal lunedì al venerdì (SU APPUNTAMENTO)
pomeriggio: mercoledì 15.00 - 16.30 (SU APPUNTAMENTO)
Santo Patrono: 27 aprile

Capo Settore: Antonio Biasi
Capo Ufficio: Isabella Licini