Il sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti per la propria funzionalità. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Per saperne di più consulta la nostra Cookie Policy | Chiudi avviso

Homepage / Sono / Autoriparatore / Cosa devi fare, costi

Cosa devi fare

L'impresa che intende svolgere l'attività di autoriparazione deve presentare, mediante ComUnica, domanda di iscrizione al Registro delle Imprese della provincia nel cui territorio ha la sede/unità operativa, ovvero all'Albo delle imprese artigiane.

Se intendi svolgere l'attività in forma artigianale, consulta le specifiche informazioni.

La documentazione, da trasmettere telematicamente, si completa con:

  1. la segnalazione certificata di inizio attività (S.C.I.A.)
    Con accordo tra il Governo, le Regioni e gli Enti locali concernente l'adozione di moduli unificati e standardizzati per la presentazione delle segnalazioni, comunicazioni e istanze ai sensi dell'art. 2, comma 1 del D.Lgs. 126/2016, adottato in Conferenza Unificata nella seduta del 6 luglio 2017, è stato approvato il modulo di Segnalazione Certificata di Inizio Attività per l'esercizio dell'attività di autoriparatore. La SCIA deve essere compilata esclusivamente dall'applicativo SUAP, reperibile nel portale www.impresainungiorno.gov.it/sportelli-suap a cui le imprese e i professionisti da esse incaricate possono accedere con CNS (smart card o dispositivo di firma USB) e al quale dovranno associare le proprie credenziali di Telemaco.
  2. la fotocopia del documento d'identità del richiedente e del preposto alla gestione tecnica (in corso di validità)
  3. la fotocopia del diploma di istruzione secondaria superiore o del diploma di laurea/diploma universitario del preposto alla gestione tecnica
  4. le fotocopie delle buste paga comprovanti il periodo lavorativo (almeno 3 anni negli ultimi 5) in qualità di "operaio qualificato"
  5. la fotocopia dell'attestato di frequenza con esito positivo di apposito corso regionale teorico-pratico di qualificazione, più le fotocopie delle buste paga comprovanti il periodo lavorativo (almeno un anno negli ultimi 5) alle dipendenze di imprese operanti nel settore dell'autoriparazione

NOTA BENE
Dal 27 ottobre 2015 la tassa di concessione governativa pari ad € 168,00 non è più richiesta
(pronuncia A.E. 27.08.2014 e 13.10.2015).

Sostituzione e revoca del preposto alla gestione tecnica

La sostituzione o la revoca del preposto alla gestione tecnica devono essere comunicate entro 30 giorni dalla data dell'evento, utilizzando la domanda/denuncia del Registro Imprese o dell'Albo Imprese Artigiane, presentando in allegato il modello "Comunicazione variazione responsabile tecnico" per la dichiarazione del possesso dei requisiti morali e tecnico-professionali relativi alla nuova nomina.

Costi

Verifica le info su servizi, orari, iniziative nella sezione dedicata Emergenza Covid-19

Per informazioni:

Albo Imprese Artigiane e attività regolamentate

Sede di Treviso
Piazza Borsa, 3/B - 31100 Treviso, 2° piano
Tel. 0422 595405 dal lunedì al venerdì dalle 11:00 alle 12:00 - Fax 0422 595595
e-mail: albo.artigiani@tb.camcom.it

Orario
mattino: 9.00 - 12.30 dal lunedì al venerdì
pomeriggio: 15.00 - 16.30 mercoledì
AGOSTO: CHIUSO al pomeriggio

Capo Settore: Paolo Grigoletto
Responsabile d'Ufficio: Fabio Morsanutto