Il sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti per la propria funzionalità. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Per saperne di più consulta la nostra Cookie Policy | Chiudi avviso

Puoi iscriverti se

Per poter svolgere l'attività di mediazione, i titolari di impresa individuale, tutti i legali rappresentanti di società e tutti coloro che a qualsiasi titolo svolgono l’attività per conto dell’impresa (preposti, dipendenti, collaboratori, procuratori, institori ecc…) devono possedere i sotto elencati requisiti  e  presentare tramite l’applicazione Comunicastarweb o altro software compatibile, una pratica telematica di inizio attività allegando i modelli ministeriali “MEDIATORI” acclusi al D.M. 26.10.2011,   come da  indicazioni tecniche presenti nella seguente guida:  “Guida per le pratiche telematiche” 

Requisiti personali

  • maggiore età
  • cittadinanza italiana o di uno degli stati membri dell'Unione europea, oppure regolare permesso di soggiorno se sei un cittadino non comunitario
  • godimento dei diritti civili
  • residenza o domicilio professionale, sede legale per la società, nella circoscrizione della provincia di Treviso o Belluno
  • diploma di scuola secondaria di secondo grado

Requisiti morali

Salva la riabilitazione o depenalizzazione ai sensi di legge:

  • non aver fallimenti in corso
  • non essere stato interdetto o inabilitato
  • non essere stato sottoposto a misure di prevenzione divenute definitive ai sensi della normativa per la lotta contro la delinquenza mafiosa
  • non essere stati condannati per i seguenti delitti: delitti contro la Pubblica Amministrazio- ne, l’amministrazione della giustizia, la fede pubblica, l’economia pubblica, l’industria ed il commercio; omicidio volontario; furto, rapina, estorsione, truffa, appropriazione indebita, ricettazione, delitti non colposi per i quali la legge commini la pena della reclusione non inferiore nel minimo a due anni e nel massimo a cinque anni

Qualora si ottenga il provvedimento di riabilitazione i punti citati non sono più ostativi all´iscrizione.

Requisiti professionali

  • aver conseguito un diploma di scuola secondaria di secondo grado, avere frequentato un  corso di formazione ed aver superato un esame diretto ad accertare l´attitudine e la capacità professionale dell´aspirante in relazione al ramo di mediazione prescelto (Legge 39/89 così modificata dall’art. 18 della Legge 57/2001).

  • Essere iscritto  nell'apposita sezione R.E.A. (Repertorio Economico Amministrativo).
    Questo requisito è  valido per gli agenti d’affari in mediazione  che  cessano l'attività  ed entro 90 giorni dalla data di cessazione si iscrivono  nell'apposita sezione REA ai fini del  mantenimento dei requisiti (D.M. 26/10/2011 art. 8 comma 1 e art. 11 comma 2).   

Attenzione

I soggetti, tuttora  in attività, iscritti all’ex Ruolo mediatori  antecedentemente al 04.04.2001 (data di entra in vigore della L. 57/2001) in caso di mancata iscrizione nell'apposita sezione del REA (a regime) perderanno il requisito professionale (vedi sezione "Cessazioni").

Per poter nuovamente esercitare l’attività di mediazione dovranno dimostrare il possesso del requisito professionale attualmente in vigore (art. 2, comma 3, lett. e)  della legge n. 39/1989, così come modificato dalla  legge n. 57/2001), ossia il conseguimento di un diploma di scuola secondaria di secondo grado, la frequenza del corso di formazione professionale ed  il  superamento dell’ esame diretto ad accertare l’attitudine e la capacità professionale  in relazione al ramo di mediazione prescelto.

 

 

NEWSLETTER

Vuoi conoscere le iniziative e gli eventi della Camera di Commercio?
Registrati gratuitamente al servizio La Camera Informa

Per informazioni:

Abilitazioni (Agenti, Mediatori e altri Albi)

Sede di Treviso
Piazza Borsa, 3/B - 31100 Treviso, 2° piano
Tel. 0422 595332 dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 12.00
e-mail: abilitazioni@tb.camcom.it
PEC: cciaa@pec.tb.camcom.it (riceve solo da altre PEC)

Orario
mattino: 9.00 - 12.30 dal lunedì al venerdì SU APPUNTAMENTO contattando l'ufficio
Santo Patrono: 27 aprile

Capo Settore: Paolo Grigoletto
Capo ufficio: Emanuela Zizola