Il sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti per la propria funzionalità. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Per saperne di più consulta la nostra Cookie Policy | Chiudi avviso

Home Page / NEWS

Certificati di origine: dal 1 giugno 2019 obbligatorio richiederli in via telematica

Disposizioni per il rilascio dei certificati di origine e dei visti per l'estero

Dal 18 marzo 2019 sono state adottate le nuove disposizioni per il rilascio dei certificati di origine e dei visti per l'estero che sostituiscono le precedenti, emanate nel 2009.


La principale novità introdotta riguarda l'obbligo di trasmettere le richieste di rilascio unicamente in via telematica attraverso l'applicativo Cert'ò o equivalenti di mercato. Tale nuova modalità esclusiva scatterà a partire dal 1 giugno 2019 e vedrà l'abbandono, salvo limitatissime eccezioni enumerate dalle linee guida, delle richieste effettuate in modalità cartacea.


Per agevolare le imprese nel passaggio al nuovo regime la Camera di Commercio di Treviso-Belluno organizzerà nel mese di maggio dei corsi di formazione per le imprese sull'utilizzo dell'applicativo informatico dedicato.


Altra novità rilevante contenuta nel documento, che tra gli altri obiettivi si propone di facilitare il processo di transizione digitale da parte degli operatori economici anche per i documenti destinati all'estero, è la previsione di un archivio centrale gestito informaticamente da Unioncamere che conterrà i dati di tutti i certificati di origine emessi. Una volta che tale archivio sarà a regime i formulari ufficiali attualmente stampati da Unioncamere potranno venire sostituiti da documenti elettronici muniti delle necessarie misure di sicurezza.


Ulteriori aspetti di interesse contenuti nelle nuove disposizioni riguardano la conferma di una sostanziale apertura, in linea con le scelte recentemente operate anche dalla Camera di Treviso-Belluno, alle autocertificazioni in luogo dei giustificativi in sede di richiesta dei certificati di origine, con successiva verifica a campione e ferma restando la facoltà degli operatori camerali di richiedere puntualmente la documentazione nei casi dubbi.
Per quanto riguarda i visti vari, infine, viene prevista la soppressione, sempre a partire dal 1 giugno del visto “conformità di firma”, sostituito definitivamente dal visto “poteri di firma”.


L'Ufficio Commercio Estero nelle due sedi di Treviso e Belluno e lo Sportello polifunzionale di Conegliano rimangono a disposizione ai consueti recapiti per fornire ulteriori informazioni riguardo alle novità di prossima introduzione.

 

Scarica le nuove linee guida:

Disposizione per rilascio CO e visti

Nota ministeriale 18 marzo 2019

Sezione allegati 18 marzo 2019

*** (Notizia pubblicata il 26/03/2019) ***

Vuoi essere sempre informato sulle ultime novità della Camera di Commercio?

»   Iscriviti alla Newsletter!